Dpi (Scorretto) Reali, Verifichiamo i reali Cpi in game

Spesso tra i gamers e nel gruppo che amministro vengono fuori le solite domande su quanti Dpi vengono usati in gioco, chiaramente ognuno dice la propria misura impostata nel mouse.

Troppo spesso invece non viene menzionata la sensibilità in gioco!

Perchè sottolineo questo, perchè i reali Dpi li abbiamo moltiplicando i Dpi impostati per la sensibilità in game.

Iniziamo però a vedere di preciso cosa sono i DPI.

Premessa

Prima di tutto chiamarli Dpi non è corretto in quanto viene usato soprattutto ambito stampa e significa la quantità di “punti” in un pollice in una linea retta.

Come riporta Wikipedia in questa sezione i dpi possono essere aumentati o diminuiti a seconda delle dimensioni o del tipo di stampa.

Altra misurazione sono i PPI, pixel per pollice,nota nei cellulari per evidenziare la densità di pixel per Inch

Approfondimento su Wikipedia.

Esiste confusione, in questo campo, da molto i mouse vengono venduti e pubblicizzati puntando sul numero dei DPI , confondendo le persone che pensano di avere mouse più precisi potendo contare su un maggiore numero di informazioni mandate al computer ogni pollice.

Corretto sarebbe invece chiamarli CPI Count Per Inch, che come suggerisce la parola stessa son le volte che viene misurata la posizione del mouse in un Pollice nella virtualizzazione dei pixel come conteggio nello spazio di un pollice, sempre in linea retta.

Purtroppo quel numerino di. DPI ha portato moltissime persone ad acquistare i mouse sovrapprezzati solo per quel numero sempre più imponente, senza specificare che se non supportati dal sensore si corre il rischio di avere molta imprecisione.

Tralasciando qualità , precisione del sensore e soprattutto l’accelerazione, in quanto un buon mouse deve poter bilanciare i tre fattori per avere precisione di tracking.

Si possono avere anche molti Dpi(Scorretto), ma se il movimento rapido non è supportato dall’IPS(inch per second) non avremo mai una misurazione corretta, infatti IPS misura l’accuratezza del tracking del mouse,questi fattori son determinati dalla bontà del sensore,come case che producono Mouse affermano si inizia ad avere un buon sensore da 300 IPS in su.

Come riporta una nota casa per rendere l’idea è come andare a 140 su una utilitaria o su una ammiraglia, la velocità è la solita, ma quanto imprecisa, piena di tremolii e correzioni di guida è l’esperienza sulla piccola auto…

Consideriamo che il mouse abbia come setting 800 Cpi, in quel caso è come avere 800 pixel virtuali in ogni pollice, e diciamo che sia una lettura easy delle informazioni.

Nel caso di un aumento di Cpi a 1600, vengono dimezzati i pixel virtuali portandoli a 1600, e via discorrendo e ciò comporta una maggiore creazione di interferenze che possono pregiudicare la precisione di letture causando errori.

Ecco anche il perchè in molti mouse abbiamo multipli di 800 o 400, che è la base per i mouse gaming come nel caso dell’Intellimouse che era bloccato a 400 Cpi.

Chiaramente più si avanza con la tecnologia e la precisione dei sensori e questa evenienza si riduce.

Altro dato fondamentale è l’accelerazione e soprattutto in Windows, come vedremo a breve influisce e non poco sulla reale misurazione ed anche sulla precisione dell’AIM.

Per eliminare l’accelerazione data da Windows bisogna settare così le impostazioni

Nella tabella vediamo come influenzano il moltiplicatore che vedremo in seguito le varie impostazioni in Windows. Faccio un esempio, prendiamo CS.GO che fornisce una misurazione in numeri molto chiara.

Se settiamo la sensibilità a 1.25 con 800 Dpi nel mouse avremo come reali Dpi.

Quindi Giocando con queste impostazioni avremo come reali Dpi 1000.

Chiaramente non è assolutamente vero che tanti Cpi siano sempre uno svantaggio per i giocatori.

Giocatori High Sense che riescono a mantenere precisione muovendo appena il mouse si trovano ad usare molti Cpi in game e non perdere il controllo del mirino oppure high sense su display High Resolution.

Concludo questa spiegazione che spero sia stata chiara, semplificando il concetto.

I numero di Cpi non è altro che la relazione tra lo spazio percorso dalla mano sul mouse e il puntatore/mirino sul monitor, nulla più.

Passiamo adesso al vero argomento del Post

Calcolo dei Reali CPI

Per eseguire la misurazione bisogna attrezzarsi un attimo, io ho creato un piccolo tool che vedremo in foto.

L’obiettivo è quello di misurare un percorso in linea retta e misurare il numero dei CPI in un tot spazio.

Come suggerisce la parola Count per Inch possiamo iniziare a misurare questa distanza.

Ricordo che un INCH corrisponde a 2.54 cm

Vediamo come mi sono attrezzato…

Come si può vedere ho creato su un righello due misure il pollice di cui parlavo sopra e 10 cm, che vedremo poi come viene utilizzata la seconda misura.

Calcolato la larghezza massima del mouse e aggiunta al pollice e ai 10 cm, in modo che lo 0 corrisponda al centro del mouse e cosi come la fine , dopo aver percorso le due distanze.

Chiaramente la solita misurazione precisa riportata anche nell’inch.

Possiamo misurare adesso gli effettivi Cpi e se corrispondono alla misura reale impostata.

Per eseguire questa misurazione non serve altro che Paint e qualsiasi strumento riesca a far misurare un inch di percorrenza del mouse.

In questo video mostro come realmente ho misurato i cpi , settati a 400.

Molto importante capire come misurare i count nel pollice di distanza, ho creato quel misuratore per garantirmi una linea retta e una distanza precisa, ma come sempre in questi casi meglio fare tipo 5 prove e fare una media.

Fondamentale è impostare windows come visto prima

Si vede davvero manca poco ai 400 impostati.

Vediamo adesso come misurare in centimetri, qui ci possiamo dobbiamo munire di software che misurerà i cpi in base allo spazio percorso, senza l’utilizzo della misurazione dei pixel di Paint.

Abbiamo bisogno innanzitutto di MouseTester, che potete scaricare QUI

e lascio la parola al video,cosi potete comprendere più semplicemente.

In una misurazione mi sono scordato di cambiare i cpi nel mouse, come avete notato, ma non ho interrotto la presa diretta.

Ecco questo è tutto per quanto riguarda la misurazione dei CPI reali.

Teoricamente avrei concluso, ma come sempre si aprono mille argomenti nuovi, per cui cerchiamo di approfondire ancora di più.

Sensibilità in game

Come saprete per avere il reale totale Cpi in game occorre moltiplicare quelli impostati sul mouse per la sens. in game e come detto impostato  il puntatore in windows come nelle foto sopra.

La domanda sorge chiara ,ancora non mi spiego come mai ogni gioco debba avere una sua impostazione della sensibilità, sarebbe davvero comodo per tutti se utilizzassero la solita unità,

dicevo la domanda è questa come conosco la sensibilità nel gioco? in Counterstrike Global Offensive è semplice è in numeri.

ecco in questo caso mettiamo di avere il mouse a 800 cpi avremo 800×2.02 per 1616 cpi effettivi in game e 800×1 quindi 800 mirando, semplice e comprensibile.

Tralasciamo il FOV che complica la misurazione e divaghiamo troppo.

In altri giochi invece il discorso cambia, non abbiamo una impostazione chiara e semplice come qui.

Cerchiamo di capire come poter misurare gli effettivi CPI.

Oltre che ad esserci diversi software anche a pagamento, metterò i link a fine articolo, il modo più semplice per riportare la solita sensibilità in ogni game è questa: compiere il 360° e misurare lo spazio percorso sul mousepad.

Al contrario dei test di prima questo risulta semplice da effettuare, basta un metro o un righello un mouse e un gioco.

E’ sufficiente prende la misurazione di un punto del mouse e riportarlo dopo aver effettuato quello che vedremo nel video a seguire.

Come si comprende basta fissare un punto sul monitor  effettuare un 360° un linea retta e tornare nel solito punto.

Si evince che lo spazio percorso misurato dovrà essere riportato nel gioco del quale si vuole conoscere la sensibilità e impostarla per poter effettuare la solita misura percorsa.

Esistono dei software che calcolano la giusta sensibilità, il più famoso e completo è questo https://www.mouse-sensitivity.com/ , nel quale si seleziona il gioco di riferimento e quello del quale si vuole conoscere la sensibilità.

Passiamo ad un’altra misurazione.

Mettiamo di conoscere sia cpi che sens. in game di un gioco ,poniamo che sia 1200 con 1.4 di sens in game.

Abbiamo questo totale

Mettiamo ancora che si sia cambiato mousepad o mouse o per altri motivi si abbiano cpi diversi, in questo caso si può sentire la necessità di conoscere la nuova sensibilità.

In questo ci vien in aiuto un altro calcolatore online che trovate Qui

Dicevo mettiamo di avere adesso settato 1400 come cpi e si vuole sapere quale è la sens in game.

Non ci resta che una semplice divisione

come si nota riportando i primi valori 1200 e 1.4 abbiamo i risultati in basso, in special modo quei cm per il 360°.

Passiamo adesso alla verifica dei nuovi cpi

Ecco che chiaramente abbiamo la solita misurazione della distanza percorsa per il 360°.

Semplice.

Concludendo, dire DPI non è CORRETTO.

I reali CPI son la moltiplicazione degli stessi per la sensibilità in game.

Maggiori CPI non rendono un mouse più preciso, anche se la soglia si è alzata parecchio coi nuovi sensori.

PS. Chiedetevi perchè i migliori mouse son con sensore a led ottici e non laser.

Mousepad, capitolo a parte ma altrettanto importante per l’esperienza in game e il calcolo dei CPI.

Accelerazione in Windows, non lasciate che un software terzo e poco preciso ci metta bocca, visibile nella tabella.

Questi son i punti che il mio post vuol portare in evidenza a voi.

Chiudo con una serie di test utili e link per il download dei software.

Download

Download

dpi

Download

E concludo con il misuratore di accelerazione, vedremo due test uno coi settaggi mostrati prima su windows e altra impostazione.

Download

Come si vede chiaramente l’influenza di Windows è alta la misurazioni verdi son di accelerazione positiva mentre il rosso la negativa.

Abbiamo finito, spero come sempre di avervi fatto cosa gradita con questo approfondimento, e ricordate son CPI e non DPI!!!

Commenti aperti per suggerimenti e consigli e mi scuso se a volte non son stato chiaro.

A presto e grazie

Simone FLC Giannini

Share
Share

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, cliccando su "Accetta" o continuando la navigazione permetti il loro utilizzo.

Chiudi