IceGiant ProSiphon Elite

Salve a tutti, dopo molti mesi di attesa è arrivato il dissipatore della IceGiant il ProSiphon Elite.

Questo è un progetto che parte da lontano e che cerca di dare una nuova linfa alla dissipazione.

Possiamo dire che il ProSiphon si colloca a metà tra la dissipazione a aria e quella con liquido con loop chiuso(AIO).

Alla fine della presentazione vedremo se IceGiant è riuscita nell’intento.

Passiamo alle specifiche.

Come abbiamo visto si tratta un oggetto molto grande, fortunatamente più piccolo della prima versione, dimezzando lo spessore del dissipatore…

Coperti tutti i socket.

Come viene mostrato nella immagine all’interno dell’evaporatore abbiamo Dieletric Fluid che viene riscaldato dalla cpu, formando vapore, che ovviamente va verso l’alto dove viene poi raffreddato nella parte superiore con l’aiuto delle ventole, per poi tornare in basso quando ritorna allo stato fluido.

Evidente la predisposizione a dissipare anche cpu “ingombranti” anzi teoricamente nasce proprio per processori con un Tdp alto e che necessitino di sicurezza nella dissipazione, senza i rischi di un loop sia chiuso che non.

Le ventole originariamente erano Delta, adesso non ho questa garanzia ma sembrano di ottima fattura,  girano a 2300rpm max, sono abbastanza silenziose seppur siano 4 in push pull.

Questa soluzione permette di avere un dissipatore infinito dove l’unica parte deteriorabile sono le ventole, garantito 10 anni al costo di 170Usd.

Corposa galleria prima del video unboxing e montaggio.

Unboxing

E montaggio

Si possono apprezzare la qualità della confezione, il montaggio semplice e la cura per i materiali.

Come indica Icegiant il montaggio ha un suo verso che altrimenti non restituisce le prestazioni desiderate.

Credo di aver mostrato al meglio il prodotto, quindi adesso passiamo passare ai test che alla fine è quello che conta.

Premessa, come già accennato il ProSiphon ha una destinazione di uso per cpu di un certo spessore ed anche il coldplate lo indica, per cui può anche essere che col test con un 8700k che ha un Ihs molto piccolo risulti poco performante.

Va anche detto che essendo di basso Tdp dovrebbe essere dissipato senza problemi, ad ogni modo attendo il nuovo processore Intel serie 11 per ampliare il test al Ryzen 5900x che già ho e al nuovo 11900k che esce a breve.

I7 8700k 5000Mhz con 1.28v.

Pasta termica identica applicata con il classico e non ottimale chicco di riso.

Test eseguiti con il Phantom di Gelid.

Phantom by Gelid Solutions

E col loop custom con rad da 240, purtroppo non ho potuto testare un Aio trovando rotta la pompa del mio Kraken x40 Nzxt(dopo 8 anni…)

Ho eseguito i seguenti benchmark.

Aida64 per 15 minuti.

Blender Benchmark BMW27.

Cinebench R20.

CpuZ Benchmark.

PCMark 10.

ProSiphon sia in Pull che in Push-Pull.

Nel grafico conclusivo mostrerò il core max e la media tra i core.

AIDA

PHANTOM
LOOP
PROSIPHON PULL
PROSIPHON PUSH-PULL

BLENDER BMW27

PHANTOM
LOOP
PROSIPHON PULL
PROSIPHON PUSH-PULL

CINEBENCH R20

PHANTOM
LOOP
PROSIPHON PULL
PROSIPHON PUSH-PULL

CPUZ BENCHMARK

PHANTOM
LOOP
PROSIPHON PULL
PROSIPHON PUSH-PULL

PCMARK 10

PHANTOM
LOOP
PROSIPHON PULL
PROSIPHON PUSH-PULL

Vediamo i grafici riassuntivi.

Che dire, sono deluso? Si, molto!

Devo dire che mi ero aspettato molto da questa soluzione e invece con l’I7 8700k si comporta peggio del Phantom a aria.

Potrebbe essere che il coldplate con Ihs così piccolo non riesca a disperdere il calore, ma ad ogni modo dovrebbe quanto meno avere performance simili alla dissipazione a aria.

La temperatura ambientale è uguale per tutti, viaggio sui 22.7 gradi quasi tutto l’anno.

Per il momento rimango deluso e attendo l’11900k per fare il test con cpu con tdp maggiore per poi dare un giudizio definitivo.

Spero di poter avere anche un Aio da 240 per poter aggiungere anche quello, per il momento e con un tdp di 200w il Phantom mi pare una ottima soluzione e poco costosa.

Simone FLC Giannini

Share
Share