Mousepad, strange test

Ciao a tutti, ho presentato il mousepad Helios di Glorious QUI e mi ha dato una strana sensazione, avevo infatti accennato al confronto con le tovagliette in plastica usate sulle tavole per mangiare.

Sono riuscito a fare un piccolo confronto dopo il video provocatorio nel feedback del pad.

Ricordo che l’Helios XL ha un costo di circa 30€ mentre pochi spiccioli le due viste sopra.

Ho aggiunto anche il nuovo acquisto di Artisan , il Raiden Xsoft.

Diamo uno sguardo da vicino alle varie superfici.

Ovviamente le tovagliette sono usate e nemmeno da poco tempo….

Come si nota sono tre trame diverse ed infatti il tracking del mouse è diverso, come evidenzierò nel video conclusivo.

Inizio col mostrare eventuali accelerazioni col software MouseRecorder, per i test ho il mio fidato Naos Qg di Mionix recensito QUI

Tovaglietta Chiara
Tovaglietta bianconera
Helios
Raiden

Abbiamo visto che secondo il test di accelerazione sono tutti molto precisi.

Un fattore da tenere in seria considerazione è il rumore, l’Helios è davvero tremendo,

come già scritto suppongo sia meglio utilizzarlo su un pad e non sulla superficie nuda e solida della scrivania, molto minore nelle tovagliette e nullo il Raiden.

Premetto che sono una schiappa totale ai giochi FPS, ho fatto in ogni caso un test su AIM Lab, solito game, solita mano e solito mouse, cambiano solo i pad.

I risultati hanno il valore che hanno.

Adesso un video sul movimento Pixel By Pixel , sui micromovimenti.

Due premesse, una è che sto usando Helios da diversi mesi , mentre sia le due tovagliette che il Raiden li ho provati giusto per questo articolo, approfondirò presto il nuovo mousepad Artisan.

La seconda è che questo test non ha una valenza approfondita, ma è uno spunto di riflessione, merita pagare 30€ quando poi le prestazioni simili le abbiamo con molto meno? 

Le due erano usate dalla mia famiglia in cucina tra l’altro per cui anche non superfici perfette.

Invito a provare per avere una vostra idea.

Altro discorso per quanto riguarda l’Artisan, dove dietro al pad esiste una qualità e una lavorazione uniche,

ogni trama di ogni pad è diversa e non usufruite da altri brand come capita spesso, sfruttando una sola azienda manufattrice.

L’intento è di far pensare e spero di avervi dato lo spunto, dovrò approfondire con una tovaglietta nuova usandola a lungo, editerò in seguito.

Per oggi è tutto, grazie per avermi seguito.

Simone FLC Giannini

Share
Share

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, cliccando su "Accetta" o continuando la navigazione permetti il loro utilizzo.

Chiudi