SYY PASTA TERMICA

Salve, oggi vedremo la pasta termica made in China, Syy da 15.7 W/Mk, teoricamente eccezionale, dubitando sempre dei dati scritti do poco credito al valore e preferisco testare.

In questo test aggiungo anche la K5-Pro, la Kingpin KpX e la Mx5 di Arctic.

K5-PRO, la pasta che sostituisce i Thermal Pads

La K5 è stata una sorpresa in sostituzione dei pad, vediamo sulla cpu come si comporta.

Le due rimanenti sono tra le migliori, visti i dati lo trovo un confronto adeguato.

Da sottolineare che ogni test è diverso, possono cambiare i componenti e anche la dissipazione, dando a volte risultati leggermente diversi dai molti già eseguiti in precedenza.

Come sempre ogni pasta è spalmata a dovere.

Vediamo cosa ci arriva nella confezione.

Ho optato per 8gr, arrivata due da 4gr, anche meglio così uno rimane chiuso, costo circa 13€.

Nel bundle troviamo mascherine coi vari socket, palettina e piccola carta, tutto il necessario per spalmarla e per pulire, con le due salviettine imbevute nell’alcool isopropilico.

La Syy non è particolarmente dura, si spalma discretamente bene senza doverla scaldare.

Più dura della Mx 5 e della KPX, mentre diversa come composizione la K5.

Test

In questa sessione farò il test con Intel 11900k lasciato stock con Adaptive Boost attivo, in modo da alzare il boost a 5100mhz ma anche avere maggiore temperatura.

Eseguirò due sintetici, XTU Intel Benchmark e Stress Test con AVX 512, ovvero uno scenario molto pesante.

Ricordo anche che spesso le paste migliori danno il meglio alzando i voltaggi, per cui da tenere conto se si decidesse di acquistare, lo abbiamo già visto nei miei precedenti test.

Temperatura ambiente stabile e loop per badare alla cpu.

XTU BENCHMARK
SYY XTU BENCH
K5-PRO XTU BENCH

Dire che la K5 sia ottima al posto dei pads, ma non in questo caso, evito lo stress che 88gradi sono già troppi sul bench 🙂

KPX XTU BENCH
MX5 XTU BENCH

Un grado di differenza sulla massima temperatura non è male, poi nei grafici vedremo anche la media delle temperature dei cores.

XTU STRESS TEST
SYY XTU STRESS
KPX XTU STRESS
MX5 XTU STRESS

Come accennato ho evitato una tortura inutile alla cpu non provando la K5.

Anche qui un grado e sempre a favore della KPx.

Vediamo i due grafici.

Se andiamo a verificare la media si alzano leggermente le differenze.

Con uno stress diverso abbiamo un risultato simile al bench con una piccola differenza aggiuntiva a favore della KPx.

CONCLUSIONI

Per il costo e per la resa, al pari della MX5, non merita, la differenza la fa la semplicità di uso della pasta Arctic, molto morbida, oltre che (dicono loro) valida per 8 anni, contro i  5 della SYY.

Altro prezzo ed altra resa per KPx, che chiaramente da il meglio in altri campi, extreme nel suo caso e quando si alzano i volt.

La K5-Pro rimane una scelta favolosa per sostituire i pads e nulla più.

Syy è acquistabile, ma col panorama attuale siamo ormai pieni di paste simili.

Rimane una buona alternativa.

Grazie per avermi seguito.

Simone FLC Giannini

Share
Share

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, cliccando su "Accetta" o continuando la navigazione permetti il loro utilizzo.

Chiudi